Biografia

divider

Arturo Tallini si è diplomato con il massimo dei voti al conservatorio A. Casella dell’Aquila, con Pasqualino Garzia, studiando poi composizione nello stesso conservatorio con Fausto Razzi e Canto con Leila Bersiani.

Successivamente ha approfondito la sua formazione con Oscar Ghiglia, Alirio Diaz, Arnaldo Graziosi, Josè Tomas e Bruno Battisti D’Amario.

Dopo vari riconoscimenti in concorsi nazionali  e  internazionali ha vinto nel 1987 il Primo Premio al Concorso Internazionale di Chitarra Città di Alessandria; nel 1989 vince il Terzo Premio al prestigioso Concorso Internazionale Radio France di Parigi, primo italiano ad ottenere questo riconoscimento dopo Oscar Ghiglia,  che era stato premiato 30 anni prima.

In seguito conclude la sua formazione all’Ecole Normale de Musique Alfred Cortot di Parigi dove, nel 1992, ottiene all’Unanimità la License Superieur de Concertiste dopo 2 anni di intenso studio con Alberto Ponce.

ESPERIENZE MUSICALI

Il rapporto di Arturo Tallini con la musica contemporanea, iniziato nel 1984 con la registrazione di un disco RCA dedicato a musiche di autori italiani, si è sviluppato negli anni, favorendo nel musicista un’attitudine ad esplorare a fondo le possibilità del proprio strumento e dei vari linguaggi,
Così, pur non abbandonando mai il repertorio tradizionale, il chitarrista è oggi diventato un riferimento per il repertorio dei nostri giorni; negli ultimi anni la sua esplorazione lo ha portato anche ad usare strumenti alternativi, come la Scelsitar da lui ideata come evoluzione della chitarra usata dal musicista per l’incisione di Ko-Tha di Giacinto Scelsi; o come una chitarra midi Godin, che Tallini usa ad esempio, per l’esecuzione di Spiral di K. Stockhausen.

Ha tenuto concerti, come solista, in gruppi da camera e con orchestra, in Francia, Inghilterra, Spagna, Portogallo, Norvegia, Austria, Svizzera, Finlandia, Olanda, Estonia, Romania, Polonia, Croazia, Serbia, Germania, Egitto, Algeria, Tunisia, Montenegro, e, negli Stati Uniti, in Ohio, New York, Florida, Pennsylvania. Tallini ha collaborato con artisti di livello internazionale: vanno senz’altro citati la cantante Michiko Hirayama, che è stata uno dei miti della musica contemporanea, con cui ha tenuto concerti di improvvisazione, il chitarrista svedese Magnus Andersson, con il quale ha eseguito il più complesso repertorio per 2 chitarre, da Lachenmann a Ferneyhough; il pianista Bruno Canino, il baritono Nicholas Isherwood, artisti del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.. Ha inoltre tenuto concerti con Dusan Bogdanovic, Eugenio Becherucci, Michele Rabbia, Enzo Filippetti, il Modus Novus di Madrid.

Hanno scritto per lui M. Bortolotti, F. Razzi, A. Di Scipio, S. Tallini, Vescovo, F. Casti, M. Cardi, P. Esposito, D. Nicolau, F. Cavallone, L. Cinque, G.V. Cresta, M. Coen, M. D’Amico, S. Gacevich, M. Dall’Ongaro, O.J. Garcia, A. Amoroso, M. Pisati, T. Marco, E. Cocco, M. Morgantini, F. Telli, S. Cardini, F. Maglia, J. Dashow.

Arturo Tallini
Arturo Tallini

REGISTRAZIONI DISCOGRAFICHE

Negli anni, Arturo Tallini ha registrato:

  • 1 LP sul repertorio contemporaneo per 2 chitarre con Vincenzo Di Benedetto (RCA – 1984).
  • 2 CD per 3 chitarre, con il Trio Chitarristrico di Roma (Bixio, 1990 e 1992).
  • 1 CD per 3 chitarre con il Trio Concentus (Sonar, 1997).
  • 1 CD sul repertorio da camera con chitarra di Castelnuovo-Tedesco (Bixio 1995).
  • Il CD Zorongo sulle canzoni popolari spagnole di F. Garcia-Lorca, trascritte dal pianoforte dal chitarrista, e registrate con la cantante Ada Montellanico (Bixio – 1999).
  • Il CD solistico BLU contenente musiche di Britten, Petrassi, D’Angelo, Dall’Ongaro, Nicolau e la prima registrazione integrale di Ko-Tha di Giacinto Scelsi, (Tempi Moderni, 2005).
  • Il CD Rainbow Inside registrato con la cantante Marilena Paradisi, interamente contenente improvvisazioni ispirate dagli acquarelli del pittore romano Alessandro Ferraro (Silta Records, 2010).
  • Il CD Rosso Improvviso contenente la Ciaccona di J. S. Bach, la Sonata di A. Ginastera, la Sequenza XI di L. Berio, la Serenata per un satellite di B. Maderna e Chahax di M. Pisati, sulla Ciaccona di Bach (Emavinci Records, 2018).

I CD BLU e Rosso Improvviso sono stati ambedue allegati alla prestigiosa rivista di chitarra Il Fronimo.

ATTIVITÀ DIDATTICA

  • Arturo Tallini è docente di chitarra presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Dalla sua classe sono usciti alcuni fra i più interessanti e noti chitarristi della giovane generazione, molto conosciuti nel mondo chitarristico internazionale.
  • Prima di vincere il concorso per l’insegnamento in conservatorio ha insegnato per 10 anni nelle scuole medie (normali e a Indirizzo Musicale), sempre come vincitore di concorso.
  • Viene regolarmente invitato dai conservatori italiani e da università straniere a tenere seminari e concerti sul repertorio contemporaneo.
  • Tiene regolarmente masterclass e corsi di perfezionamento in varie città italiane e straniere.
  • Tiene, presso l’Accademia Praeneste di Roma, il Corso Annuale di Alto Perfezionamento: il corso si distingue fra l’altro per le molte occasioni di sviluppo della carriera offerte agli studenti, attraverso l’assegnazione, con un concorso interno, di concerti in Italia e all’estero.
  • Nel 2016 Il XXI Convegno Internazionale di Chitarra Città di Alessandria 2016 ha deciso di premiare Arturo Tallini con la prestigiosa Chitarra d’Oro per la Didattica “In omaggio alla prestigiosa attività professionale da anni svolta con profitto, responsabilità e impegno”.

TRASMISSIONI RADIOFONICHE

  • Sue interpretazioni e interviste vengono regolarmente trasmesse da Radio RAI, Radio Vaticana e Filodiffusione.
  • Ha registrato per Radio France, la Radio Tunisina, la Radio Croata, WQED- FM (Pittsburgh, USA), il primo canale televisivo RAI, RADIO BLU, Radio Popolare e Radio Classica che nel 2010, gli ha dedicato un’intervista in occasione della ristampa del suo CD su Castelnuovo-Tedesco.
  • Nel 2006 ha ideato e condotto 8 trasmissioni sulla chitarra per Radio vaticana.
  • Nel 2008 a RAI-RADIO 3 ha condotto una sua trasmissione incentrata sul mito di Amore e Psiche.

PUBBLICAZIONI

  • Sono molti i contributi dell’artista alla musica contemporanea, fra cui articoli su riviste specializzate e la pubblicazione del libro MusicaIncerta (Ut Orpheus – Bologna, 2000) scritto con lo scopo di fornire strumenti per la comprensione e l’esecuzione del repertorio dei nostri anni.
  • Per lo stesso editore ha pubblicato, con il chitarrista Fernando Lepri, Fondamenti di Chitarra, un metodo per i primi anni di studio dello strumento che riflette l’esperienza decennale adi Tallini nelle scuole medie a indirizzo musicale.

ESPERIENZE ORGANIZZATIVE

  • Arturo Tallini è stato ideatore e direttore artistico del GuitFest, primo Festival Internazionale di chitarra del Conservatorio di Santa Cecilia.
  • È stato inoltre fondatore e direttore artistico del Festival Internazionale di Chitarra Città di Monterotondo.
  • Ha creato Supernova, ottetto di chitarre che ha riunito 8 fra i migliori chitarristi della giovane generazione, tutti vincitori di alcuni fra i più prestigiosi concorsi internazionali.
  • È stato ideatore coordinatore e docente del Master di II Livello in interpretazione della Musica Contemporanea dal 2014 al 2017.